Consigli last minute: tre film salva-Natale

Ho ho ho, cari amici! Ora vi sblocco un ricordo importante. Avete presente quella canzoncina della pubblicità di un qualche pandoro che ci ha martellato il cervello durante tutto il periodo natalizio per anni? Quella che faceva:

A Natale puoooooi / fare quello che non puoi fare maaaaai /
poltrire sul divanoooo / con i popcorn in manoooo /
guardare un filmoneeeee / ingozzandoti di panettoneeeee”

Insomma, avete capito a quale mi riferisco. Okay, forse non diceva esattamente queste parole. Poco importa, tanto quest’anno va così. Niente visite da parenti che non vedete dalle Festività precedenti, niente zio simpatico che grida “AMBO!” alla tombola appena viene estratto il primo numero, niente visita obbligata al presepe vivente a 40°C sotto zero. Niente di niente. Signori, quest’anno – ancora in pigiama, perché non c’è bisogno di disperarsi in decoro e restauro – si rotola direttamente dalla cucina al divano.

Per ottimizzare al meglio la vostra siesta post-pranzo e fare in modo di non sprecare un pomeriggio intero a fare zapping in modo ossessivo-compulsivo, la vostra Fata Ma(lan)drina dei Film ha pensato per voi a tre film “salva-Natale“. In pratica: tre film perfetti per il Natale che io personalmente considero imperdibili. La vita è troppo breve per vedere film brutti, quindi ecco a voi tre film meravigliosi che faranno impazzire tutti*.

(*Rima intenzionale)

Il Grinch (2000)

regia di Ron Howard

Non è Natale senza Il Grinch (2000), grande classico natalizio, icona pop delle Festività, divinità degli haters delle – troppo gioiose – celebrazioni invernali. Questo film dà un significato al mio Natale da quando ne ho memoria.
Senza le eccentriche, divertenti avventure del cinico mostro verde il Natale sarebbe da cancellare. Una Festività inutile, vuota.

Per rendere onore al grandissimo Dr. Seuss e al libro su cui è basato l’omonimo film, dovrei tentare di recensire in rima. Ci provo? Ci provo.

Il Grinch non è una fiabetta per bambini, poiché il suo messaggio riguarda grandi e piccini.
Anzi, mi correggo, adulti badate bene… forse, è proprio a voi che di guardarlo conviene:
Cinici e egoisti troppo spesso siamo, e del significato del Natale a volte ci dimentichiamo.
E quindi non guardiamo al di là del nostro naso, finché un fatto peculiare non ci colpisce per caso.

Ecco che allora questo film ci insegna, che ognuno di noi il suo destino disegna:
Chi pensa a sé stesso e non si cura degli amici, non passerà molti giorni felici.
Insomma, della mia poesiola questa è la morale: non perdetevi la storia del mostro verde a Natale!🎄

“L’ agenda è piena. Certo, se sposto l’autodisprezzo alle 21 avrò ancora il tempo di sdraiarmi a letto a fissare il soffitto e scivolare lentamente nella pazzia. Ma che vestito mi metto?”

Il GRINCH
IL GRINCH (2000)

Durata: 105 min
Genere: commedia, fantastico
Regia: Ron Howard
Con: Jim Carrey, Taylor Momsen, Christine Baranski
Paese di Produzione: USA

Afrodiciamo:

Classificazione: 4 su 5.

Carol (2015)

regia di Todd Haynes

Non è la prima volta che parlo di questo film su Afroditelo: è uno dei primissimi che vi ho consigliato su Instagram – ormai – più di due anni fa.Non so se a tutti capiti di interiorizzare un’opera d’arte (dal quadro al brano musicale, dal libro al film, etc.) e di sentirsi per sempre indissolubilmente legati ad essa. A me succede spesso, e la trovo un’esperienza davvero preziosa. È un po’ come quando ci si innamora: ti coglie all’improvviso e ti avvolge. Mi sono innamorata di Carol quando ho letto il romanzo a quindici anni, tutto d’un fiato, e il mio amore per il capolavoro diretto da Todd Haynes (Io non sono qui, Lontano dal Paradiso) continua a crescere ed intensificarsi ad ogni nuova visione.

Basato su The Price of Salt (1952), romanzo tanto meraviglioso quanto rivoluzionario che ha segnato la storia della letteratura lgbtq+, Carol (2015) racconta la storia di Carol Aird (Cate Blanchett) e Therese Belivet (Rooney Mara), due donne che, in un freddo inverno nella New York conservatrice e bacchettona degli anni ’50, si ritrovano travolte da un amore forte sorprendente mentre cercano di giostrare le difficoltà che le tengono ancorate al passato. Una poesia elegante e coinvolgente, un amore intenso dipinto con colori tenui.

“Voglio che mi immagini lì ad accoglierti. Le nostre vite lì, davanti a noi. Un’alba perpetua.”

CAROL AIRD
Carol (2015)

Durata: 118 min
Genere: drammatico, sentimentale
Regia: Todd Haynes
Con: Cate Blanchett, Rooney Mara, Sarah Paulson
Paese di Produzione: USA, UK

Afrodiciamo:

Classificazione: 5 su 5.

Piccole Donne (2019)

regia di Greta Gerwig

Lo ammetto: non sono mai stata una grande fan del romanzo di Piccole Donne, probabilmente complice il fatto che la mia opinione sulla trama è stata fortemente influenzata dalla fotografia cupa della versione cinematografica del 1994. Ricordo perfettamente di aver letto i volumi sbuffando, bypassando pagine intere per la fretta di completare una lettura che mi risultava noiosa e pesante. Poi ho visto il remake diretto da Greta Gerwig (di cui ho adorato Ladybird) e ho rivisto completamente la mia posizione.

Piccole Donne (2019) è fresco, delicato e divertente. Questo remake profuma di modernità e leggerezza, ma lascia spazio anche a momenti toccanti. Il sodalizio prodigioso tra l’ occhio innovativo della Gerwig e un cast a dir poco infallibile ravvivano la fiamma di un classico di cui rimanevano solo le braci, e ci permette anche di apprezzare le vicende coming-of-age delle quattro sorelle March sotto una luce più contemporanea: un invito all’ indipendenza, all’amor proprio, all’anticonformismo e alla lotta per i propri sogni.

“Le donne hanno una mente, hanno un’anima non soltanto un cuore! Hanno ambizioni, hanno talenti e non soltanto la bellezza! Sono così stanca di sentir dire che l’amore è l’unica cosa per cui è fatta una donna, sono così stanca di questo!”

JO MARCH
PICCOLE DONNE (2019)

Durata: 134 min
Genere: drammatico, storico, sentimentale
Regia: Greta Gerwig
Con: Saorsie Ronan, Emma Watson, Laura Dern, Meryl Streep
Paese di Produzione: USA

Afrodiciamo:

Classificazione: 4.5 su 5.

Et voilà! 🎅🏻
Spero di esservi stata d’aiuto. Se avete altri “film salva-Natale” da consigliare, fatevi sentire con un commento qui sotto👇🏻 , sui nostri social o con una mail. Buon Natale a tutti, cari amici. Vi auguro di passare una giornata serena e speciale nonostante le singolarità dei tempi che corrono. Fate i bravi.
Ps. MAGNATE ASSAI! Ho ho ho!

M.

Vuoi leggere altri articoli a cura di M? Ecco a te 👇

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: