Promossi e Bocciati dell’Award Season 2021 #2

Nomadland vs. Elegia Americana

Buona domenica a tutti!
Eccoci qui con un nuovo articolo dedicato ai film protagonisti dell’award season 2021. La settimana scorsa vi ho parlato brevemente delle mie impressioni su Una Donna Promettente di Emerald Fennell e La Vita Davanti a Sé di Edoardo Ponti (se ve lo siete perso, trovate il mio articolo qui).
Questa settimana la mia rubrica dei promossi👍 e bocciati👎 riguarda due film di produzione americana che, nel bene e/o nel male, hanno fatto molto scalpore: Nomadland di Chloé Zhao e Elegia Americana (Hillbilly Elegy) di Ron Howard.

Nomadland (2020)

dir. Chloé Zhao

© immagine SkyTg24

Chi ci segue anche su instagram già sa, che ben prima che i critici cominciassero ad osannare Chloé Zhao e i premi per questo film cominciassero a fioccare come neve nei Paesi Scandinavi, io avevo già affermato – con grande commozione – che Nomadland aveva, senza ombra di dubbio, salvato la 77esima edizione del Festival di Venezia.

A distanza di sei mesi, non ho nulla da aggiungere a quanto ho detto fresca di sala cinematografica (sospiro di nostalgia) quando Nomadland vinse il Leone D’Oro. Il film della Zhao è una carezza dolce e ricca di fragilità, una mano tiepida che percorre il viso lentamente, delicatamente, commuovendo e affascinando. Riscalda il cuore.

Di cosa parla questo film?

La sempre eccentrica Frances McDormand, ancora una volta magnetica, interpreta Fern, donna ermetica e spirito libero che decide di intraprendere una vita da nomade dopo la scomparsa del marito. Durante il suo viaggio incontrerà paesaggi, tramonti, persone ed emozioni che le cambieranno l’esistenza. E che, vi confesso, hanno cambiato un po’ anche la mia.

Durata: 107 min
Genere: drammatico
Regia: Chloé Zhao
Con: Frances McDormand, David Strathairn
Paese di Produzione: USA

Afrodiciamo:

Classificazione: 4.5 su 5.
Vi ho convinti? Per entrare in sintonia con l’atmosfera di Nomadland, vi lascio il trailer in italiano.

Elegia Americana (2020)

dir. Ron Howard

© immagine Cinemonitor

Caro Ron Howard, la critica mi aveva messa in guardia. Rolling Stone ha definito il tuo film: “una stron*ata a caccia di Oscar”, mentre Wired, in modo più pacato, aveva commentato: “una storia di redenzione con troppi cliché per convincere”. Solitamente tendo a non fidarmi della critica Ron o, perlomeno, a non farmi condizionare. Ti giuro, Ron, ho cercato di guardare questo film senza pregiudizi, sperando che, nascosto nella terra, scavando in fondo, ci fosse qualche tesoro.
Purtroppo, ahimé, mi è toccato dare ragione alla critica.
Elegia Americana è, caro Ron, un vero buco nell’acqua. Un flop, ecco. Bello e buono. Anzi, né bello, né tantomeno buono. Che ne hai fatto, Ron, del talento che hai dimostrato per A Beautiful Mind(2021) e Frost/Nixon(2008)? Forza, Ron. Mi aspetto molto di più da te. Per il prossimo film mi aspetto un CAPOLAVORO – sì, Ron, in CAPSLOCK. Non voglio più addormentarmi tre volte mentre guardo un tuo film, né voglio dover lottare col pensiero di spegnere tutto e non guardare mai più un film. Niente “mappazzoni”, come direbbe lo Chef Bruno Barbieri. Non deludermi più, Ron.

Di cosa parla questo film?

Basato sulle omonime memorie dell’autore e venture capital J.D. Vance, Il film ripercorre l’infanzia e la gioventù di J.D. (Gabriel Basso) che, ormai adulto, è costretto a ritornare nella sua città natale in Ohio perché la madre Bev (Amy Adams) è stata ricoverata in ospedale dopo l’ennesima ricaduta nella droga. ll viaggio nella città in cui è cresciuto farà riemergere in J.D. molti ricordi dolorosi che aveva tentato di sopprimere, cominciando con lo stretto legame con la nonna Bonnie (Glenn Close), ormai scomparsa.

Noioso, piatto, sciapo. Nota di merito per Amy Adams e Glenn Close, stratosferiche come sempre. Eppure, neanche le stelle più brillanti riescono a rendere un cielo straordinario, se sono coperte da una coltre di nubi.

Durata: 117 min
Genere: biografico, drammatico
Regia: Ron Howard
Con: Gabriel Basso, Amy Adams, Glenn Close
Paese di Produzione: USA

Afrodiciamo:

Classificazione: 1.5 su 5.
Volete saperne di più su Elegia Americana? Eccovi il trailer ufficiale sottotitolato in italiano!

Voi avete già visto questi due film? Vi sono piaciuti? Venghino, signori a me le vostre opinioni!
Fatemele sapere con un messaggio qui sotto👇🏻, sui nostri social (IG e Facebook) o con una mail!



A domenica prossima con la sfida #3!
M.

Non sai che film guardare? Qui sotto trovi alcuni consigli👇🏻🎬

Arrivederci, #Venezia78, ciao

Cara #Venezia78,
è giunta l’ora di salutarci.
Ti scrivo una lettera a cuore aperto, nella speranza di rivederci a settembre prossimo con tanto buon cinema, meno timore e, incrociamo le dita, senza mascherine a nascondere le nostre emozioni.

SPECIALE ART-CONTAINER: #Affacciati con Nich Perez

Terzo e ultimo appuntamento con #AFFACCIATI x Art Container🎬
Chiudiamo il cerchio con l’intervista al documentarista e docente americano Nich Perez, vincitore della menzione speciale per il suo docufilm epistolare “Letters: The Art of Grieving” 🎬 💌

Una risposta a "Promossi e Bocciati dell’Award Season 2021 #2"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: