Ciao! Vi ricordate l’interpretazione in LIS di “Scatole” che ho pubblicato qualche mese fa? Spero di sì, altrimenti andate qui! Oggi torno a raccontarvi a modo mio il nuovo album, Fake News dei Pinguini Tattici Nucleari, completato la settimana scorsa con “Forse“, la quattordicesima canzone della raccolta.

Fin dall’annuncio dell’uscita la band ha sempre sottolineato che si tratta di un album ricco di verità. È proprio così: più lo ascolto e più mi si appiccica addosso, radicandosi sempre di più nel mio cuore. Ogni canzone ha almeno una frase che quando la sento penso “wow!”, facendomi apprezzare il gruppo sempre di più. Per questo, ora vi racconto un po’ di più qualche canzone per me più importante.

Sono sicura che “Ricordi” la conosciate tutt*, ma non posso non citarla. Fin dal primo ascolto l’ho sentita “mangiarmi da dentro”, ma guardando il video sono veramente crollata. Vedere la storia svilupparsi durante il video mi ha fatto immaginare come sarebbe viverla in prima persona, direttamente o indirettamente, e mi ha fatto sciogliere. Dopo “Giovani Wannabe” è la canzone più ascoltata del disco e alla band è stato spesso chiesto da dove sia arrivata l’aspirazione. Hanno risposto che hanno voluto raccontare la malattia prendendo spunto da storie vissute da alcune persone che conoscono, diversi racconti che si uniscono in un unico grande capolavoro.

“Meglio bruciare che spegnersi lentamente”

l’ha detto chi non deve illuminare gli altri

Ricordi

Un’altra canzone che voglio presentarvi è “Hold On“: parla delle insicurezze che tutt* noi abbiamo, chi più chi meno, del sentirsi sol* in mezzo a mille persone. Racconta delle insicurezze di persone diverse che si mischiano, per riuscire a resistere. È una canzone ricca di significato, raccontata con ritmo e trasporto, come sanno fare benissimo da sempre.

Come uno zero che non sa adeguarsi

Noi non abbiamo i numeri, facciamo catenacci.

Hold on

Forse“, l’ultima canzone aggiunta all’album, parla di tutte quelle volte in cui si pensa al passato, agli errori commessi, alle speranze, perché “è vero che la sedia quando si ferma la canzone è di chi corre più veloce, non di chi balla con passione”.

C’è poi “Cena di classe“, che ci porta in un viaggio dalla maturità agli anni successivi, quando si organizza la famosa cena per non perdere i contatti. Inizia una tacita gara per vedere chi ha raggiunto la classe sociale più alta, tra chi tenta di non perdere i capelli, e chi di non far vedere i lividi coperti dal trucco.

Perché la cena di classe scompare,

diventa una cena di classe sociale

Cena di classe

Potrei rimanere qui a parlarvi di altre canzoni. Zen, Fede, Hikikomori, e via così fino a finire tutte le Fake News, che più vere non potrebbero essere, dei Pinguini Tattici Nucleari. Però, voglio lasciarvi un po’ di suspense e farvi scoprire l’album canzone dopo canzone.

Mi raccomando, ascoltatelo tutto (magari più di una volta, se non l’avete già fatto) e a raccontarmi cosa ne pensate!

Francesca

Ti piace la Musica? Dai un’occhiata agli articoli qui sotto 👇🏻🎶

  • 20s: i migliori anni della nostra vita (?)
    Ci dicono che i 20 anni sono i migliori della nostra vita, ma è veramente così? Molti giovani si sentono persi, affondano in un mare di incertezze, si sentono sempre “indietro” rispetto agli altri e rispetto al tempo, proprio come racconta Bow Anderson nella sua canzone “20s”.
  • #Affacciati con Tullio Garbari
    Tullio Garbari è un pianista di origini trentine e collaboratore al Conservatorio di Innsbruck, in Austria. In questa intervista per #Affacciati ci parla di lui, della sua passione per la musica classica e di come è diventata il suo lavoro.
  • Il tuo oroscopo 2024 secondo le stelle di Afroditelo
    Quale sarà il leitmotiv culturale del vostro 2024? Anche quest’anno, la risposta è nelle stelle di Afroditelo 😉