Consigli last minute: tutti a tema MUSICALE!

Meno due giorni al Natale più strano di sempre.
Il freddo dell’inverno è arrivato già da un po’, e anche se l’odore del brulè non pervade le strade, Afroditelo non si arrende sul fronte regali di Natale. Dopo gli articoli di @bazzanellamc e @martinabazzanella1 dedicati rispettivamente ai consigli su libri e film, oggi è il mio turno🎶

Non lo neghiamo: molto spesso il Natale lo abbiamo dato per scontato. Chi lo vedeva come una costrizione sociale, chi lo definiva una “pura convenzione”, chi il semplice risultato di una società capitalista.
Poi però, quatto quatto, arriva il 2020. Come ogni anno, abbiamo ingenuamente pensato sarebbe stato che sarebbe stato IL NOSTRO ANNO… e invece no. E, oltretutto, il Natale e la sua magia ci sono stati tolti. Gli abbracci non ci sono più, i soldi praticamente neanche e non parliamo dei cenoni di famiglia o tra amici. Quindi, come molte cose quest’anno, anche il Natale è stato rivalutato in tutte le sue piccolezze.


Giustamente vi starete chiedendo: perché questo inizio malinconico?

Per ricordarvi che quest’anno quando facciamo un regalo lo facciamo il doppio più intensamente. Quando faremo un regalo non sarà il semplice acquisto disperato, perché quando lo daremo e riceveremo avremo due minuti di quiete, di pura euforia e, se siamo fortunati, ci dimenticheremo di quello che accade intorno a noi. Tutto questo discorso ovviamente vale nella speranza che riceviate qualcosa che vi piace – in caso contrario spero abbiate lo stesso talento di Meryl Streep nel recitare –.

Torniamo però allo scopo degli articoli di questa settimana: salvarvi dal panico degli ultimissimi regali. Oggi, però, con un focus sulla musica! Dato che come molti di voi sono una studentessa universitaria conosco bene il risparmio, per questo motivo ho deciso di presentarvi i regali che ho accuratamente pensato per voi dal meno costoso al più costoso!

Dato che come molti di voi sono una studentessa universitaria conosco bene il risparmio, per questo motivo ho deciso di presentarvi i regali che ho accuratamente pensato per voi dal meno costoso al più costoso!

Iniziamo con un regalo sfizioso, particolare ma anche accessibile. Se avete un amico che ama la musica e vorrebbe iniziare un’esperienza musicale, un ukulele è quello che potrebbe fare al caso vostro. Con prezzi che partono dai 19,90 euro è un regalo simpatico, pratico e di compagnia. Facile da portare alle feste o alle cene con gli amici, ma anche per passare il tempo libero. Leggero e piccolo, l’ukulele è un regalo che fortemente consiglio, anche per il completo effetto sorpresa. Dai ammettiamolo, chi si aspetta un ukulele come regalo? In alternativa se il vostro destinatario ha un giradischi funzionante, un vinile è sempre un regalo di classe, che ha la capacità di tenere compagnia anche a distanza. Inevitabilmente, se distanti o vicini, quando il portatestina si appoggerà su quel vinile il pensiero andrà sempre a voi in un modo o nell’altro. E cosa c’è di meglio di farsi ricordare per aver regalato musica?

Avete per caso detto vinili?

Passiamo ora al secondo regalo, un po’ più costoso. Infatti, il prezzo può variare dai 50 euro circa fino ad arrivare anche a 300 euro. La mia idea? Un giradischi.  Perfetto per creare l’atmosfera per un pomeriggio di lettura e di relax. Il giradischi è un regalo che va sempre più di moda e potete trovarne di tutti tipi, dal più colorato e bizzarro al più classico. Una sorpresa che secondo me lascia a bocca aperta ma, soprattutto, facendo parte della “vecchia guardia della riproduzione musicale”, ci porta inevitabilmente ad attimi di lentezza portandoci a prendere del tempo per ascoltare un brano musicale dall’inizio alla fine, senza possibilità di mandare avanti e indietro la riproduzione con un click. Non so voi, ma a me capita sempre più di rado di ascoltare un album per intero, cosa che invece in passato tra cd e cassette era molto frequente. Ecco, il giradischi ci offre quest’opportunità, ma in maniera molto più esthetic.

Ultimo regalo. Quello a mio parere più speciale di tutti.  Non lo nego, è molto costoso ma ha dalla sua parte un fattore fondamentale che non lo rende un semplice regalo ma un investimento per il futuro. L’ultimo regalo della nostra lista natalizia è un corso per uno strumento musicale o di canto (da privato o presso una scuola musicale). Che siano dieci lezioni o un anno intero, fare un regalo del genere può anche cambiare la vita di chi lo riceve. Intendiamoci: non voglio dire che tutti quelli che si approcciano alla musica saranno i futuri Mozart, ovviamente. Ma regalare un’esperienza come questa ti stravolge dentro. Impari la disciplina della musica, ne assapori le sfaccettature contorte, ne capisci la complessità ma anche l’estrema facilità di appassionarti a quello che stai facendo.  Ãˆ come se tu regalassi l’anima dell’arte musicale, la conoscenza di uno strumento e ne tramandassi così tutta la sua storia. Inoltre contribuisci ad incentivare l’insegnamento delle discipline musicali. Il costo è molto alto (si parla anche di 20 euro all’ora) ma credetemi: ne vale la pena. Parola di chi è stata felicemente stravolta da questa disciplina artistica meravigliosa e sorprendente.


Se non per quest’anno, spero di avervi dato almeno delle buone idee per i Natali futuri!

Buon Natale a tutti!
R.

Vuoi leggere altri articoli a cura di R? Ecco a te 👇

#SHARALAMORE: i baci più belli nella letteratura

Per questo fine anno non vogliamo intristirvi anzi: il nostro obiettivo è ricordarvi quanto la cultura ci possa abbracciare forte con un pennello o una semplice poesia.
Con l’articolo di oggi abbiamo deciso di portarvi i baci letterari che ci hanno emozionate di più ma soprattutto abbiamo raccolto anche i baci e le storie d’amore che più hanno emozionato voi!

Siete curiosi di quali abbiamo scelto? Date un’occhiata al nostro nuovo articolo. 🖊🎈

Musicoledì: il Turbofolk

Riparte il Musicoledì! 🎵 Oggi vi parlo di Turbofolk, un genere musicale che ha caratterizzato gli anni Novanta nell’ex Jugoslavia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: