Sinceramente
Quando, quando, quando, quando leggo
Anche se a volte mi commuovo non mi sogno di tagliarmi le vene
🎶

Insomma, per adattare la canzone di Annalisa alla situazione: leggere spesso ci porta a provare delle emozioni e, a volte, i libri che leggiamo lasciano un’impronta profonda dentro di noi, cambiando per sempre qualcosa di noi stessi. Per la Giornata mondiale del libro noi della redazione di Afroditelo abbiamo pensato di condividere con te, lettore, gli ultimi libri che ci hanno – sinceramente – toccatə. Sono libri che, in positivo, in negativo, in maggiore o in minore quantità, hanno smosso qualcosa in noi, portandoci a qualche volo pindarico, qualche riflessione o, sinceramente, facendo scaturire qualche pensiero inedito.

Ecco i nostri ultimi libri del cuore: fanne buon uso.
E buonissima giornata mondiale del libro, prendetevi del tempo per sfogliare quel libro che vi aspetta sul comodino da chissà quanti mesi! 📣


Sveva consiglia: La bambina sputafuoco di Giulia Binando Melis

È un libro che ti tocca nel profondo, arriva dritto al cuore e lo abbraccia, una stretta forte da far quasi male, perché ti presenta la realtà così com’è, senza giri di parole, come solo i bambini sanno fare. Grazie a questo libro, si può percepire come viene visto il mondo dagli occhi di un bambino, uno sguardo che trasforma anche la storia più triste in un racconto di magia e incanto.

MC consiglia: Il condominio di J.G. Ballard

L’emozione che mi ha trasmesso questo libro non può essere definita positiva. La storia raccontata non è di certo divertente, però fa pensare. Un argomento su cui mi ha fatta ragionare è quello dell’architettura: in che modo l’ambiente che ci circonda plasma, modifica o amplifica i nostri comportamenti e pensieri? Può avere degli effetti sul modo in cui percepiamo gli altri? Le risposte vengono date da un ottimo parallelismo, costruito dall’autore, tra il condominio e la struttura sociale.

Un romanzo classificato come thriller, ma che io inserirei senza dubbi nella letteratura distopica: quel genere tra la realtà e la finzione che mostra le zone d’ombra della società, portando i fatti alle loro estreme conseguenze per stimolare un pensiero critico.

Ana consiglia: La città della gioia di Dominique Lapierre

Questo libro ti mette davanti all’ingiusta disuguaglianza che esiste nel mondo e che genera miseria, sofferenza. Le persone che si trovano tra queste pagine sono tra le più vulnerabili, ma sono anche quelle che riescono a trovare la forza per non rassegnarsi alle proprie infauste condizioni. Da loro si impara tanto, specialmente il gesto di porsi al servizio degli altri, a dare una mano nonostante pensi di non avere nulla. E’ proprio il gesto dell’ “offrirsi agli altri” che unisce e fortifica le relazioni tra le persone, ed è sempre un gesto che è fonte di gioia per chi lo compie (ps. te ne avevo già parlato in questo articolo)

Marto consiglia: Finding Jessica Lambert di Clare Ashton

Avevo voglia di una rom-com. Qualcosa di romantico e appassionante che, allo stesso tempo, mi coinvolgesse tenendomi sulle spine e mi regalasse qualche vecchio, sano colpo di scena drammatico. Insomma, volevo un romanzo à la Notting Hill con una puntina di I ponti di Madison County, che fosse scritto bene e non seguisse una trama troppo banale. Quando Goodreads mi ha suggerito Finding Jessica Lambert di Clare Ashton ero convinta che avrei trovato tutto quello che cercavo. Non avevo preventivato, però, che l’intreccio delle vite della superstar Jessica Lambert e dell’ex attrice reclusa Anna Mayhew mi avrebbe coinvolto così tanto emotivamente. Al di là della storia d’amore simil Notting Hill e al netto di qualche banalità o semplificazione, Finding Jessica Lambert è un romanzo capace di scavare con delicatezza e umanità nei traumi, nell’ansia e nei lati più oscuri della paura. È la storia di due persone che, incontrandosi per caso, finiscono per trovare sé stesse. È una carezza, leggera. A volte ne abbiamo bisogno.

Mari consiglia: Il sospetto di F. Dürrenmatt

È un libro che insegna due cose: la prima, è quella di fidarsi del proprio istinto. La seconda? Che il male sa essere tanto banale, da essere perfino nascosto. È così brutalmente veritiero che ti lega alla trama, rendendo difficile metterlo giù.

Con geniale (e gelida) abilità, l’autore denuncia uno degli orrori più grandi della storia umana che, ancora oggi, in luoghi e modi diversi continua purtroppo a riproporsi. Eppure, non riesci a staccartene – e in quella fredda spettralità, trovare anche un bagliore di ottimismo.

È un libro piccino picciò, ma che ha saputo prendersi, quasi con prepotenza, un posto di merito nel mio cuore.

Isa consiglia: Breve storia di (quasi) tutto di Bill Bryson

Come può un libro di poco più di 500 pagine raccontare la storia di tutto? Non ci crederete, ma è davvero così. Dalla creazione del mondo, ai vulcani, alla natura e alla vita sulla Terra, passando per argomenti come la fisica, la matematica e la tecnologia, Bill Bryson ci racconta davvero la storia di tutto, partendo dal principio. Un libro da leggere e rileggere, che con curiosità e aneddoti fa aprire gli occhi sul mondo e su quello che ci circonda. 

Chiara consiglia: Attraversare i muri di Marina Abramović, James Kaplan

Questo libro è la biografia di Marina Abramovich, conosciuta come la “nonna della performance art”. Credendo di conoscerla abbastanza, l’ho proprio riscoperta come donna prima che come artista. In questo libro esce un lato di lei che non avevo mai percepito: una grande, umana fragilità che non ha paura di mostrare. Attraverso i muri mi ha guidata nell’ assurda e straordinaria vita di Marina Abramovich ma con una dolcezza e una profondità che mi ha lasciata con lacrime di ammirazione e ispirazione sincera.


Giornata mondiale del libro: ora tocca a te, lettore:

qual è l’ultimo libro che ti ha sinceramente toccatə, rimanendoti impresso e portandoti a provare qualche emozione? Se ti va, festeggia la giornata mondiale del libro condividendo la tua testimonianza nei commenti qui sotto 🤩
Qualora ti andasse di scriverne un approfondimento, saremo più che felici di ricevere una tua mail. Se ti va, potresti essere poi pubblicatə nella sezione #afroditecelo! 💌

Ps. Shara l’amore, shara la cultura 📣

Vuoi leggere altri articoli legati al panorama letterario? Eccone alcuni qui sotto 🤩👇

  • Qual è l’ultimo libro che ti ha – sinceramente – toccatə?
    Per la giornata mondiale del libro 2024 ti consigliamo gli ultimi libri che hanno toccato/emozionato la redazione di Afroditelo.
  • Grande Meraviglia: una grande lettura emozionante
    Tra i libri che si distinguono nel grande mercato delle pubblicazioni letterarie recenti e che meritano l’aggettivo “eccezionale” vi è l’ultimo volume di Viola Ardone, “Grande Meraviglia”. In questo articolo cercherò di spiegarvi perché, secondo me, è una vera meraviglia.
  • ConTesti 2024 – Esperienze: #Affacciati con Marco Veronese
    La rassegna letteraria “ConTesti: Esperienze” chiude con la presentazione di “Amaro Destino”, raccolta poetica dell’alto-atesino Marco Veronese dedicata alla sua tormentata esperienza con l’alcolismo. Qui la nostra intervista all’autore.