#Afroditecelo: “Di mondi diversi e anime affini” di Raissa Russi e Mohamed Ismail Bayed

Finalmente, dopo tanta attesa, anche la nostra rubrica #AFRODITECELO sbarca sul blog!
Ad inaugurare le danze è Francesca, che reduce da una lettura che lei considera imperdibile ci tiene a condividere con noi il suo entusiasmo. Vi lasciamo alla sua recensione di Di mondi diversi e anime affini, primo romanzo autobiografico di Raissa Russi e Mohamed Ismail edito da De Agostini, uscito il 18 maggio.


Parole.
Negli ultimi mesi, costretti in casa per la maggior parte del tempo, abbiamo cercato passatempi che ci permettessero di evadere un po’ dalla realtà e di ridere, anche solo per la durata di un breve video. Trovare le parole giuste non è facile, perché le parole hanno un potere enorme: hanno un peso, possono smuovere le montagne e farle crollare, e questo libro lo racconta molto bene. 
Una delle cose che più ho apprezzato di questo libro è il fatto che non si tratta di una fiaba fatta di arcobaleni e unicorni, ma è un libro di vita vera. Una vita quotidiana, ricca di ostacoli fisici e, ammettiamolo, anche immaginari, perché spesso, per svariati motivi, non siamo pronti ad affrontare un problema e ad essere noi stessi, e quindi ci auto-boicottiamo. 

Momo e Raissa, ph. ©Vanity Fair


Raissa (@raissarussi) e Momo (@mibayed) sono due ragazzi poco più che ventenni, che si ritrovano dopo anni dal loro primo incontro. Con la differenza che, questa volta, sono pronti a mettersi in gioco, sono pronti a proseguire il percorso verso loro stessi, sono pronti a crescere, a superare gli innumerevoli problemi che hanno dovuto affrontare. Sono due ragazzi che si trovano a terra e decidono, insieme, di mettersi in gioco per cercare di trasmettere un messaggio, di rendere questo mondo un po’ migliore, e la luce del cambiamento un po’ più vicina. Hanno cominciato a farlo all’inizio della pandemia per divertirsi ed evadere un po’ dalla realtà. I primi video li hanno caricato su tiktok, social pensato per i giovani, e per questo non erano sicuri che potesse funzionare. Invece, hanno trovato la chiave per arrivare al cuore delle persone, e permettere loro di sorridere e di evadere dalla realtà. E quindi hanno decisero di pubblicare anche su instagram, aumentando rapidamente il numero di follower, portando avanti progetti, tedx, fino ad arrivare a questo magnifico libro. 


Ho letteralmente divorato questo libro, anche se avrei voluto non finisse mai, assetata di ogni singola goccia di questa storia, fatta di mondi diversi, ma anime affini. Il titolo non poteva essere più rappresentativo. E, vi diro, l’avevo già capito durante l’annuncio… ma dopo averlo letto, l’ho capito ancora di più. 
Alcune pagine mi hanno tolto il fiato, altre mi hanno regalato la boccata d’aria più pura e liberatoria che potessi immaginare. Il risultato finale è la sensazione di vedere il mondo con occhi diversi, perché, devo ammetterlo, questo libro ha fatto resuscitare in me un po’ di speranza, la stessa che negli ultimi mesi si era un po’ affievolita. 


Ritengo che sia uno di quei libri da leggere almeno una volta nella vita, adatto a tutte le età, e sempre attuale. Un libro pregno di amore e rispetto, tanto da compensare l’odio e la violenza che pullulano nella quotidianità –soprattutto nei social. Un libro di vita, di un percorso interiore, di apparenze, pregiudizi, ingiustizie, che vivo quotidianamente anche sulla mia pelle, perché:


“la nostra storia è anche la vostra e di tutte quelle persone che combattono ogni giorno contro i pregiudizi”


Nella lettura di alcune righe, di alcune pagine, l‘empatia era così radicata da farmi desiderare di avere una macchina del tempo e dello spazio per poter aiutare, nel mio piccolo, da persona di passaggio, a rendere un po’ meno dura la situazione. 
La verità è che potrei parlare di questo libro e delle emozioni che mi fa provare, per ore, anche senza fare spoiler(!). Perché i temi sono così importanti da farmi venire in mente decine di eventi vissuti anche in prima persona, o quasi. 
Mi vorrei soffermare un momento su un passaggio, davvero significativo: 


“Quante volte ci siamo fermati alla prima impressione. Negli incontri, nelle esperienze, quando qualcosa o qualcuno di nuovo entrava nelle nostre vite. Quante volte abbiamo scelto di non approfondire la conoscenza, o concedere una seconda opportunità, preferendo credere al primo giudizio. D’altronde, dicono sia quello che conta, no? Quante volte, quindi, ci siamo forse sbagliati.”

Di mondi diversi e anime affini, R. Russi e M. I. Bayed

Io il forse lo toglierei.
Io spesso sono stata delusa dopo essermi fidata della prima impressione, e sono sicura che spesso, se non mi fossi fidata della prima impressione, avrei potuto vivere esperienze uniche e scoprire un po’ più del mondo… e, chissà, forse anche di me stessa. 
Inutile dire che cinque stelle le vale tutte, anzi, per me ne vale cinquemila! Lo stile di scrittura è un altro punto a favore: semplice, dinamico, vero, mai banale, sempre autentico, sempre personale. Lo stile di scrittura è lo specchio del libro: tanti piccoli pezzi di puzzle uniti tra loro, così come sono, senza arcobaleni e unicorni, che diventano lo specchio della realtà.
Un libro avvincente che ti fa viaggiare, un po’ per il mondo, e un po’ nelle vite degli altri. Un libro che rilassa, che apre gli occhi, e che aiuta a capire le vite degli altri.

Francesca Santolin
IG: @santolin_francesca

Il voto di Francesca a Di mondi diversi e anime affini”:

Classificazione: 5 su 5.

Avete letto un libro pazzesco e volete gridarlo al mondo intero?
Avete visto un film che nessuno si può lasciar scappare?
Oppure avete visitato una mostra interessante?

Se anche voi avete consigli culturali per noi… #AFRODITECELO!


Mandateci una mail o contattateci sui nostri profili instagram o Facebook, non vediamo l’ora di pubblicare le vostre riflessioni! 💌

Sei in cerca di un libro da leggere? Vuoi scoprire qualcosa sulle nostre collaborazioni? Dai un’occhiata anche a:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: