Questo marzo c’è solo un grande evento musicale che vogliamo consigliarvi: preparate l’agenda, stiamo per presentarvi i vari concerti del Dolomiti Ski Jazz, il festival di musica jazz, funk e blues che ci terrà compagnia dall’8 al 17 marzo.


Venerdì 8 marzo

Marco Castelli New Organ Trio | ore 14.00 | Crepa Neigra Ciampac – Alba di Canazei (Val di Fassa)

Marco Castelli si presenta alla testa di un Organ Trio, proponendo i brani dell’ultimo album pubblicato con questa formazione. “Space Age” è intriso di aromi speziati, che vanno dallo ska al reggae, dall’afro-jazz al latin. La musica del Trio è energetica ma elegante, ricca di colori imprevedibili, assolutamente unica nel genere. Il repertorio comprende pezzi originali di Marco Castelli, ma anche composizioni di autori provenienti da mondi musicali diversi come Tom Waits, Dollar Brand e Armando Manzanero. Il concerto è gratuito.

Roarin’ Cats | ore 21.00 |  Teatro Comunale Cembra – Cembra (Val di Cembra)

L’ottetto Roaring Cats, con base ad Amsterdam, è uno dei progetti più promettenti e autentici della scena swing e hot jazz internazionale. La piccola orchestra rappresenta scenograficamente e sonoramente le atmosfere degli anni ‘30 e ‘40 del secolo scorso con arrangiamenti originali delle più belle canzoni mai scritte nel mondo del jazz e con composizioni originali. Concerto a pagamento. Biglietti acquistabili online qui.


Sabato 9 marzo

Roarin’ Cats | ore 12.00 | Chalet 44 Alpine Lounge – Ski Area Bellamonte Alpe Lusia (Val di Fiemme)

L’ottetto Roaring Cats, con base ad Amsterdam, è uno dei progetti più promettenti e autentici della scena swing e hot jazz internazionale. La piccola orchestra rappresenta scenograficamente e sonoramente le atmosfere degli anni ‘30 e ‘40 del secolo scorso con arrangiamenti originali delle più belle canzoni mai scritte nel mondo del jazz e con composizioni originali. Il concerto è gratuito.

Street Parade con Revensch | ore 17.30 | Cavalese – Via Bronzetti (Val di Fiemme)

Helga Plankensteiner è una vulcanica musicista, molto conosciuta per la sua energia e le eccellenti doti di improvvisazione. Revensch comprende alcuni fra i più interessanti talenti della regione Trentino Alto Adige con i quali Helga ha raggiunto una qualità espressiva di altissimo livello, frutto di una lunga e intensa collaborazione artistica, mescolando con disinvoltura i diversi generi musicali, coniugando divertimento e rigore espressivo. Il concerto è gratuito e itinerante.

Roberto Gatto “Lifetime, la musica di Tony Williams” | ore 21.00 | Teatro Comunale di Predazzo – Predazzo (Val di Fiemme)

Tony Williams non è stato solo uno dei più originali e influenti batteristi della storia del jazz, ma un raffinato compositore ed un visionario leader. È a questa figura multiforme che Roberto Gatto ha pensato di dedicare il suo nuovo progetto. “Un’altra sfida appassionante, sono molto felice di lavorare a questo progetto su uno dei miei punti di riferimento, un innovatore, ma sopratutto un grande band leader e compositore. Tony Williams rappresenta quanto di più completo ci possa essere stato nella scena del jazz a partire dagli anni ‘60. Onorato di poterlo omaggiare insieme ad un gruppo di straordinari musicisti ed amici”. Concerto a pagamento. Biglietti acquistabili online qui.


Domenica 10 marzo

Jazz Matinee & Fruhschoppen con Revensch | ore 11.00 | Lariceto Ebnerrast – Anterivo (Val di Fiemme)

Il concerto è gratuito.

James Thompson Band | ore 17.00 | 4ù For You Bistrot – Pera di Fassa (Val di Fassa)

Cantante, sassofonista, flautista, James Thompson è un personaggio senza eguali. Nel 1980 arrivò in Italia dove iniziò a suonare e registrare con svariati artisti tra i quali Paolo Conte, Jestofunk, Spagna, Timoria e Tommy Vee. Da due decenni accompagna in diversi tour Zucchero Fornaciari, col quale si è esibito al Montreaux Jazz Festival in Svizzera, al “Rock am Ring” in Germania e a “La Sesion Cubana” all’Havana. Il concerto è gratuito

Jam Session | ore 21.00 | Club La Grenz – Moena (Val di Fassa)

La sede dell’Associazione di Cultura e Musica “La Grenz”, da sempre partner di Dolomiti Ski Jazz, ospita le consuete jam session del festival. Ospiti e musicisti trascorreranno un’allegra serata all’insegna della buona musica, in un’atmosfera amichevole che da sempre caratterizza questo storico club moenese, sul cui palco si sono esibiti alcuni tra i più grandi nomi del jazz nazionale e internazionale. Ingresso libero con tessera Arci (10 Euro – acquistabile in loco).


Lunedì 11 marzo

Francesca Bertazzo Hart Quintet | ore 14.00 | Rifugio Fuciade – Passo S. Pellegrino (Val di Fassa)

Dotata di una grande capacità d’improvvisazione soprattutto nello “scat”, una tecnica vocale tipica del jazz di cui è considerata una delle maggiori esponenti in Italia, Francesca Bertazzo Hart è una formidabile cantante e chitarrista jazz venta, attiva da più di trent’anni in tutta Europa e negli USA, dove ha vissuto per anni. Anche in quest’occasione è accompagnata da tre partner, nonché amici, Roberto Gorgazzini (pianoforte), Beppe Pilotto (contrabbasso) e Enrico Tommasini (batteria). Ospite speciale il sassofonista Fiorenzo Zeni. Il concerto è gratuito. 

Fat Honey | ore 15.00 | Bar Après Ski International – Canazei (Val di Fassa)

E’ un collettivo musicale italiano guidato dal rapper e sassofonista Lorenzo Sighel. La formazione è nata dai progetti “Got it” e “Wuhan Wuhan” e produce un suono che combina l’arguto e provocatorio poetry slam dell’hip-hop con il funk e il jazz. Una troupe carica di ironia e un’esperienza d’ascolto indimenticabile. Il concerto è gratuito


Martedì 12 marzo

Saint Germain Swing Quartet | ore 12.00 | Dolomites Geyser – Pozza di Fassa (Val di Fassa)

La musica della Parigi anni Cinquanta, da Ellington a Django Reinhardt. Saint Germain Swing Quartet affronta il repertorio eseguito dalle orchestre swing nelle sale da ballo di inizio Novecento. Un progetto nato per celebrare l’energia del jazz acustico del periodo “hot”, nato nei bassifondi di Harlem e diventato “à la page” nei café e bistrò parigini. Il concerto è gratuito

Street Parade con Banda Storta | ore 17.30 | vie del centro di Tesero (Val di Fiemme)

Banda Storta è un rocambolesco ensemble di musicisti nel quale prende vita la creatività artistica di “Storti Bandisti” tra clownerie e musica jazz dal sapore dixieland. Banda Storta Special Edition è una versione speciale di “Marching Band” appositamente pensata per Dolomiti Ski Jazz: un soufflè di energia e musica, uno spettacolo che coinvolge il pubblico in peripezie musicali e ritmi incalzanti. Il concerto è gratuito e itinerante.

Aaron Goldberg Trio | ore 21.00 | Centro Polifunzionale – Castello di Fiemme (Val di Fiemme)

Aaron Goldberg è uno dei pianisti più noti della scena mondiale di questi ultimi anni. Americano nativo di Boston ha assunto anche in Europa una notevole popolarità grazie alle sue esibizioni che contemplano spettacolarità e una profondità crescente nel tempo. Fortemente ispirato dai classici e in particolare dal pianista giamaicano Monty Alexander, Aaron è dotato di grande senso dello swing. La sua curiosità lo ha portato ad appassionarsi sia alla musica brasiliana, in particolare alle composizioni di Antonio Carlos Jobim che propone in ogni suo show, sia alla musica europea colta. Per tale motivo è a tutto titolo da annoverare nell’ambito di quel nucleo di musicisti che negli anni novanta hanno prodotto il nuovo jazz. In questo progetto vediamo al suo fianco il grande contrabbassista neozelandese Matt Penman, coetaneo di Goldberg, che trasferitosi più di 30 anni fa a New York si è imposto subito all’attenzione dei migliori circoli artistici newyorkesi incidendo non poco, al pari di Aaron, nel processo della già citata new wave jazzistica di quegli anni. Concerto a pagamento. Biglietti acquistabili online qui.


Mercoledì 13 marzo

Sugarpie & The Candymen | ore 12.00 | Baita Tonda Cermis – Cavalese (Val di Fiemme)

La Band nasce dall’incontro di cinque musicisti di Piacenza e Cremona che condividono la passione per swing, blues e soul. Il repertorio prevede brani di Led Zeppelin, Django Reinhardt, Beatles, Bessie Smith, Van Halen, Benny Goodman, Guns & Roses, Ray Charles, Queen e Peggy Lee. Da subito il gruppo inizia un’attività live intensissima, con centinaia di concerti nei principali jazz club in Italia ed Europa. Il concerto è gratuito.

Saint Germain Swing Quartet | ore 17.30 | Rampèer Birrificio – Campitello di Fassa (Val di Fassa)

La musica della Parigi anni Cinquanta, da Ellington a Django Reinhardt. Saint Germain Swing Quartet affronta il repertorio eseguito dalle orchestre swing nelle sale da ballo di inizio Novecento. Un progetto nato per celebrare l’energia del jazz acustico del periodo “hot”, nato nei bassifondi di Harlem e diventato “à la page” nei café e bistrò parigini. Il concerto è gratuito.

Jam Session | ore 21.00 | Club La Grenz – Moena (Val di Fassa)

La sede dell’Associazione di Cultura e Musica “La Grenz”, da sempre partner di Dolomiti Ski Jazz, ospita le consuete jam session del festival. Ospiti e musicisti trascorreranno un’allegra serata all’insegna della buona musica, in un’atmosfera amichevole che da sempre caratterizza questo storico club moenese, sul cui palco si sono esibiti alcuni tra i più grandi nomi del jazz nazionale e internazionale. Ingresso libero con tessera Arci (10 Euro – acquistabile in loco).


Giovedì 14 marzo

Sugarpie & The Candymen | ore 12.00 | Ciampedie – Sèn Jan de Fascia (Val di Fassa)

La band nasce dall’incontro di cinque musicisti di Piacenza e Cremona che condividono la passione per swing, blues e soul. Il repertorio include brani di Led Zeppelin, Django Reinhardt, Beatles, Bessie Smith, Van Halen, Benny Goodman, Guns & Roses, Ray Charles, Queen e Peggy Lee. Da subito il gruppo inizia un’attività live intensissima con centinaia di concerti nei principali jazz club, in Italia ed Europa. Il concerto è gratuito.

“Viva/De André”, una storia di amicizia e musica | ore 21.00 | Palafiemme – Cavalese (Val di Fiemme)

Un omaggio, prezioso, sentito e originale, alla memoria di uno dei più grandi artisti della storia della canzone italiana (nel senso più alto del termine), dalla cui scomparsa ci separa ormai un quarto di secolo ma la cui poetica non smette di affascinare in tuttala propria struggente bellezza. L’artista in questione è Fabrizio De André, l’artefice dell’omaggio è Luigi Viva, che, da anni, vivo ancora De André, di cui è biografo ufficiale, ne diffonde la conoscenza e ne coltiva la memoria, con progetti editoriali. Luigi Viva ha concepito e sviluppato un viaggio intorno al pianeta De André scegliendo il linguaggio del jazz, grande passione del cantautore, nata dall’ascolto di leggendari maestri come Jimmy Giuffre e Jim Hall. Insieme a Luigi Masciari, chitarrista, didatta e direttore musicale del progetto, lo scrittore e critico musicale Rivivono così, in versione jazz, alcune delle più belle pagine del canzoniere di De André, tra cui La canzone di Marinella, Il pescatore, La guerra di Piero, Canzone dell’amor perduto, Crêuza de Mä, La città vecchia. Raffinati arrangiamenti, atmosfere toccanti, rivisitazioni sorprendenti, degne delle suggestioni degli originali. Di Luigi Viva il ruolo di narratore e voce guida in questo affascinante percorso tra le storie e gli indimenticabili personaggi del mondo, dei mondi creati da De André, alla (ri) scoperta della sua profonda poetica dove l’espressione artistica si coniuga con l’impegno politico-civile. Concerto a pagamento. Biglietti acquistabili online qui.


Venerdì 15 marzo

Irene Serra & Luca Boscagin | ore 12.00 | Chalet Caserina – Pampeago – Ski Center Latemar (Val di Fiemme)

Irene Serra è una cantante jazz italiana residente a Londra acclamata dalla critica. È conosciuta per il suo repertorio vario ed eclettico di standard jazz, blues e musica brasiliana. Luca Boscagin, a Londra dal 2009, ha registrato in importanti studi come Abbey Road e Real World e ha collaborato con artisti di fama, tra cui Heidi Vogel, Emilia Martensson, Steve Brookstein, Lily Dior. Il concerto è gratuito

Manuel Randi & Alex Trebo | ore 18.00 | Museo Ladin – Vigo di Fassa (Val di Fassa)

Le atmosfere musicali evocate dal duo esprimono al massimo freschezza e vitalità. I pezzi spaziano dal jazz alla bossa nova, dall’italian swing a brani contemplativo-cinematici, da atmosfere bachiane a reminiscenze africane. Tutto è caratterizzato dalla gioia della narrazione musicale e dalle funamboliche escursioni strumentali dei due virtuosi talenti altoatesini. Il concerto è gratuito. Il museo è raggiungibile in auto.

Jam Session | ore 21.00 | Club La Grenz – Moena (Val di Fassa)

La sede dell’Associazione di Cultura e Musica “La Grenz”, da sempre partner di Dolomiti Ski Jazz, ospita le consuete jam session del festival. Ospiti e musicisti trascorreranno un’allegra serata all’insegna della buona musica, in un’atmosfera amichevole che da sempre caratterizza questo storico club moenese, sul cui palco si sono esibiti alcuni tra i più grandi nomi del jazz nazionale e internazionale. Ingresso libero con tessera Arci (10 Euro – acquistabile in loco).


Sabato 16 marzo

Irene Serra & Luca Boscagin | ore 14.00 | Chalet Rodella 2222 – Canazei (Val di Fassa)

Irene Serra è una cantante jazz italiana residente a Londra acclamata dalla critica. È conosciuta per il suo repertorio vario ed eclettico di standard jazz, blues e musica brasiliana. Luca Boscagin, a Londra dal 2009, ha registrato in importanti studi, come Abbey Road e Real World e ha collaborato con artisti di fama, tra cui Heidi Vogel, Emilia Martensson, Steve Brookstein e Lily Dior. Il concerto è gratuito.

John Scofield Quartet “Yankee Go Home” | ore 21.00 |  Teatro Navalge – Moena (Val di Fassa)

“Yankee Go Home” è l’affettuoso titolo che John Scofield ha dato al suo ultimo progetto che affronta un repertorio musicale della sua terra natale. Una band “roots- rock-jazz” che spazia tra i successi americani del rock, del folk e del jazz. In questo progetto, Scofield si riconnette con molte delle radici Rock’n’Roll di quando era adolescente, naturalmente colorate dai suoi 50 anni di grande carriera. Sarà accompagnato da Jon Cowherd (già con Brian Blade Fellowship e Cassandra Wilson), Vicente Archer (già con Robert Glasper, Louis Hayes e Scofield Combo 66) e Josh Dion. Nel repertorio troveremo alcuni classici di Neil Young, Stevie Wonder, Grateful Dead e Buddy Holly, accanto a perle di Pharoah Sanders e Leonard Bernstein, oltre ad una manciata di brani originali. Nato in Ohio nel 1951, dopo un apprendistato nei gruppi di Gerry Mulligan, Chet Baker, Billy Cobham & George Duke, Charles Mingus, Gary Burton e David Liebman, nel 1982 Scofield entra a far parte della band di Miles Davis. Da allora la sua carriera non ha conosciuto momenti di arresto. Tra le collaborazioni successive spiccano il vertice chitarristico con Pat Metheny e il duraturo sodalizio iniziato nel 1998 con il trio Medeski, Martin & Wood. Concerto a pagamento. Biglietti acquistabili online qui.


Domenica 17 marzo

Evi Mair Quintet | ore 12.00 | Rifugio Zischgalm – Pampeago – Ski Center Latemar (Val di Fiemme)

La cantante Evi Mair è da anni in tournée in tutto il Tirolo con il chitarrista Matteo Rossetto. Con l’aggiunta di Ingo Ramoser, Michele Bazzanella e Federico Groff, il duo ha trovato la giusta dimensione per presentare il proprio repertorio blues, pop e funk. Il concerto “Good Old Songs” presenta una selezione di cover di vari famosi musicisti, le cui composizioni non si sentono così spesso. Il concerto è gratuito.


🎶 Vi aspettiamo al 26° Dolomiti Ski Jazz! 🎶


Hai altri eventi o mostre che vorresti condividere? Lascia un commento o faccelo sapere sui nostri canali social! ✨ Appuntamento a inizio aprile, con i nostri consigli sugli appuntamenti culturali da non perdere!